Questo sito utilizza cookie tecnici e consente l'invio di cookie di "terze parti" al fine di effettuare misure di traffico per la valutazione delle prestazioni del sito. Per saperne di più, clicca sull'apposito bottone "Maggiori dettagli", che aprirà in modalità pop up l'informativa estesa, dove è possibile avere informazioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando il bottone OK, o cliccando su una qualsiasi altra area del sito, presterai consenso all'uso dei cookie.

Congelamento

I tessuti ossei utilizzati come riempitivio e i grossi segmenti, dopo la decontaminazione vengono conservati a  - 80° C.

        L'osso congelato di banca mantiene le proprietà di:

  • Osteoinduzione: la sintesi di nuovo osso avviene attraverso l'attivazione, dal tessuto circostante, di cellule mesenchimali dell'ospite e successiva trasformazione in osteoblasti formanti osso. Tale processo è legato alla presenza di fattori di crescita, principalmente BMP (bone morphogenetic proteins);

  • Osteoconduzione: il trapianto / innesto funge da struttura tridimensionale passiva (scaffold), che favorisce l'inserimento di vasi sanguigni e la formazione di nuovo osso.

  • Ottima resistenza alle infezioni batteriche

  • Assenza di immunogenicità 

I tessuti stoccati devono essere utilizzati per trapianto non oltre i 5 anni dalla data di prelievo.